DOVE IL SOGNO INVESTE IL REALE

Un sognatore, un uomo che guarda alle stelle col cuore ancora bambino.
Che ha strappato frammenti ad una cometa ed ora nasconde piccole luci nella sua mano.


domenica 25 dicembre 2016

GIORNO DI NATALE





fiori bianchi nell'aria
che odora di pace
finchè dura il giorno
prima che il buio sommerga
ogni vana promessa
e la speranza soccomba
alla luce d'aurora.

mercoledì 21 dicembre 2016

Tiepido abbraccio



c'è un senso di vuoto
nel cielo smarrito
dove il sole s'è perso
in luogo ormai ignoto
e l'aria ha soltanto
d'inverno il profumo
nella pallida luce
che ha fascino strano

ma qui nel mio letto
tutto questo è lontano
il freddo, la nebbia
sa di mondo ormai alieno
il tepore m'avvolge
nel tardo mattino
come sempre un amore
nel volerti vicino

in attesa un caffè
di la oltre la stanza
non ho fretta d'andare
ho tanta pazienza
mi rigiro nel letto
con dolce languore
colgo ancora carezze
di questo pallido amore


Ode al piumone....

domenica 11 dicembre 2016

DIECI ANNI


il tempo vola via
come le foglie al vento
che nulla può fermare
ma poco conta ormai
quando il sole regna
nelle praterie del cuore
e orme sul cammino
non danno mai rimpianto

il tempo vola, si
e tante quelle pagine
sul libro della vita
tracciate con amore
quel camminare insieme
senza una ferita
e noia sempre assente
in questo viale

dieci anni assieme
forse è soltanto
il tempo d'un respiro

ma in ogni giorno
accanto a te
mi son sentito vivo.



RESPIRO DI VITA



è del cielo il colore
quando il mattino
di te s'innamora
e t'offre dei toni
a saziar la tua tela

poi volgi lo sguardo
che insegue orizzonte
dove cime innevate
pungono il cielo
e fanno contrasto
ad un bailame di foglie
con i verdi più intensi
che gli occhi colora

poi la sera
quando il sole
s'appresta a dormire
tanto viola nel cielo
e di sangue i rilievi
dipingono ancora

quante cose mi perdo
nell'andare veloce
c'è un profumo nell'aria
che ha il colore del vento

anche lui corre
nemmeno si ferma
a guardare un sorriso

quel respiro di vita
che passa e vive
soltanto un momento.

venerdì 2 dicembre 2016

COLORI DELLA SERA




l'esercito di ombre
è ormai padrone
di terre ambite
rimaste senza sole
dove la luce
presto s'è confusa
rimasta un pò lassù
forse a planare
come fosse esplosa
una cometa

è fredda l'aria
lascia fra le canne
un pò di gelo
ed il silenzio ora
sembra ostile
mentre il colore
piano ci abbandona.


mercoledì 23 novembre 2016

LA DIETA



Amici, confesso, sono ingrassato
davanti lo specchio sto annichilito
otto e più chili da inizio dell'anno
che mi pesai nel mio compleanno

urge un rimedio e poter dimagrire
guerra alla ciccia senza quartiere
così un generale ho testè reclutato
e così carina che togliere il fiato

ma è grande ufficiale e bonapartista
sempre all'attacco con mano lesta
dice" prima mandiam la cavalleria
e le bevande gassate scappano via

Il pane va preso con le cannonate
ai dolci il fante farà grosse risate
dall'alto bombardo grassi, la pasta
e gli alcoolici giù, fuori di testa

la nobile causa certo noi vinceremo
il caffè ? non ne parliamo nemmeno
un bicchiere di vino ? è da debellare
un pò di nutella ? sei matto? fa male"

fatto il piano, battaglia ormai in sella
sorride felice generale in gonnella
ma io, Fante, senza onore e pretese
fatico a tenere le micce mie accese

e dopo un sol giorno di mano alle lame
grido soltanto " ragazzi, che fameeeee"


mercoledì 16 novembre 2016

IL CANTO DEL MARE




sa d'un sussurro
quel canto velato
mentre l'onda mi sfiora
sulla riva bagnata
tra me e l'orizzonte
solo immensi colori
dove sguardo non ha
da potersi trovare

insistente ora l'onda
mi viene vicino
in quel verso sommesso
che non trova riposo
forse è un'antica sirena
quel canto del mare
lambisce i miei piedi
e continua a chiamare.


lunedì 14 novembre 2016

NATURA DENTRO



respiro brezze
che parlano d'autunno
tra le foglie ingiallite
e lievi danzano
senza far rumore
in balìa
d'un refolo di vento

respiro assorto
il mondo intorno
regno incontaminato
d'uno spirito bambino

di meraviglie
da cercare
e mai morire dentro.

domenica 18 settembre 2016

OLTRE IL REALE




lascio liberi i pensieri
sulla soglia d'orizzonte
quando il mondo si racchiude
su una bolla di silenzio

respiro il cielo
il profumo del vento
e ad occhi chiusi
chiedo ai miei sogni
solo di volare.


martedì 13 settembre 2016

FLOWERS




anime in pena
quei petali al vento
o farfalle impazzite
gioiose nel prato
ma spesso poesie
dipinte dal cielo
e segnano il tempo
parlando d'amore

fu una rosa di neve
al tuo primo vagito
e fiori d'azzurro
correndo nel sole
poi rossi di fuoco
ad un dolce sorriso
quando pallide gocce
accendevano stelle

un mazzo d'arancio
davanti all'altare
e nuove promesse
offrivano il mondo
bagnati di pianto
al primo risveglio
che vede soltanto
inganni e dolore

danzano i fiori
ad un soffio di vento
nella vita che fugge
verso ignoto orizzonte
ma danno profumo
a speranze appassite
mentre i sogni trasforma
in chimere lontane

mutano gli anni
di forma e colore
come timide foglie
smarrite sul ramo

un crisantemo ti guarda
sul far del tramonto
e ti dice " son io
il tuo ultimo fiore."


lunedì 5 settembre 2016

Tempesta




svanito il sole
dietro oscure ombre
e raffiche di vento
spazzano improvvise
tra le mura
cascate di pioggia
s'avventano veloci
sul mio mondo
e sulla terra arida
rivoli serpeggianti
inseguono decisi
vie di fuga.


domenica 4 settembre 2016

L'altra faccia della luna





ombre fugaci
rasentano i miei sensi
quando la notte irride
e i miei pensieri insonni
ti cercano nel buio.


venerdì 2 settembre 2016

TRA LE PALUDI





forse ti ho sognato
come allora
quando le stelle
sussurravano
il tuo nome

non so

forse l'orizzonte
ha tolto ogni confine
come un giorno
privo di colore
quando senza una parola
mi offristi con la mano
il gesto dell'addio

non so

ma cammino ancora
chiuso tra la notte
e il giorno

e ad ogni passo
sento sprofondare.

domenica 28 agosto 2016

IL RESPIRO DEL TEMPO




il domani è lontano
nascosto nell'ombra
dove vive la luna
e qui sulla riva
ho posato ricordi
frammenti d'un ieri
che più non possiedo

respiro il presente
l'istante che passa
come l'onda fuggita
fra le anse del tempo

vivo il momento
privo d'ogni ritorno
perchè non rimanga
sul libro di vita
solo un altro rimpianto.




sabato 27 agosto 2016

OMBRE SENZA FINE





la terra s'è levata
ed in sussurri di morte
ha scritto un'altra storia
mentre pietre polverose
coprono il dolore

i sogni son rimasti
fra i detriti
e lassù, nel buio
ombre cupe di paura
minacciose
guatano dal cielo.

venerdì 26 agosto 2016

CREPUSCOLARE





s'accende di tepore
l'orizzonte
prima che cada il giorno
sopra i miei pensieri
e sulla nuda terra
senza fretta
s'aggiri indisturbato
l'esercito di ombre.


mercoledì 24 agosto 2016

Quando cade il cielo




a terra trema
scompaiono stelle
nella notte
e dentro il cuore
cigolando
s'aprono voragini
di paura.

martedì 23 agosto 2016

Sulle vie di Damasco




la notte è in fuga
e s'arrende il buio
cedendo ogni suo regno
mentre l'astro laggiù
allunga le sue spire
fiammeggianti

e sulle vie di Luce
senza inganni
inizio senza fretta
il mio volare

mercoledì 3 agosto 2016

ALLA SORGENTE DEL CUORE




vivo d'una goccia
forse solo residuo
di lontane stelle
scesa una notte
senza far rumore
sopra un petalo
pieno di candore
rimasto lì in attesa
di una carezza amica

solo una goccia
che il desiderio
ne ha fatto un mare
senza più confini
per condurre
oltre la notte
tutti quei sogni
che cercano respiro.

COME UNA FARFALLA




è un volare nel vento
poi seguire il respiro
d'un momento d'amore
quando i tuoi occhi
confondono il cielo
e l'aria ha il profumo
di un fiore d'aprile
nell'aprire i suoi petali
in un dolce richiamo

il giorno ho lasciato
dove il sentiero
ha sapore di niente
e le ali dischiuso
a tutti i pensieri
ho chiesto poi al vento
di portarmi sul prato
dove danzano ali
dipinte dal sole
che pulsare fa il petto
senza peccato

ho bevuto di te
la linfa d'amore
il polline d'oro
posato su un sogno
ora resto a te stretto
ascoltando il respiro
quel soffio di cielo
che è carezza infinita.

IL VENTO DAL NULLA

è un soffio
un alito lieve
forse un respiro
senza memoria
viene improvviso
in un cielo sereno
e non ha nubi
da recare lontano

non ha ricordi
di mondi lontani
dove danzano vivi
i fiori del prato
viene dal nulla
e porta ristoro
poi svanisce veloce
ad un gesto di mano
lasciando il mio mondo
come un sospiro.

...Ode al ventilatore


domenica 3 luglio 2016

IL GIUDIZIO


passan gli anni, forse son troppi
da uscirne infine coi denti rotti
e se non basta ancora uno sfizio
dicono è tempo di metter giudizio

la cosa mi garba proprio per niente
per averlo però devo toglier un dente
non uno qualsiasi checchè se ne dica
ma proprio quello che costa fatica

così ritorno e con animo affranto
dall'amico Basilio senza più scampo
che subito subito mi fa accomodare
ma sulla poltrona mi sento svenire
poi quando vedo l'attrezzatura
scappare vorrei là oltre le mura
con l'ago m'infilza tre volte ancora
da restare muto e senza parola

povero me, il malefico amico
taglia e scalpella che non vi dico
il mondo gira, trema il mio viso
ma la bella aiutante offre un sorriso

poi ricomincia, continua a colpire
che un maniscalco vorrebbe imparare
infine un crack e senza preavviso
il dente lascia il mio corpo teso

mica è finita, come gran Valentino
l'amico Basilio mi ricuce a puntino
finisce la storia e senza mai un vizio
amici cari, oggi ho perso il Giudizio.

giovedì 16 giugno 2016

ESISTERE




ascolto il vento
che porta mormorii
di lontani mondi
e sottili voci
dentro le voragini
nascoste
giu' nel cuore

ascolto il mio respiro
fra le acerbe foglie
che danzano leggere
mentre pensieri sparsi
si bagnano di luce
sotto un tramonto
dai morbidi colori.


io esisto
perche' sono qui


martedì 14 giugno 2016

Il sapore della vittoria


al cielo vanno
le mie mani
mentre un boato
va a coprire il cielo
mille e mille voci
in un solo grido

un rito primordiale
che non conosce tempo
la sfida agli Dei
per un attimo d'eterno.



domenica 29 maggio 2016

DARKNESS



restano lì
su quella sabbia fine
nell'ombra della sera
tracce di te 
lambite appena
da quell'onda cupa
che le sfiora

è fredda l'aria
spento ogni calore
come il deserto dentro
che di me
non da respiro

guardo la mia storia
scivolare via
come in un treno 
fisso al finestrino

e le tue orme
ormai 
perdersi lontano.


IL TEMPO DELLA VITA




scivolano giorni
verso un suo finale
in un contar del tempo
troppo in fretta
non c'è ripresa
o seconda scelta
passa una volta sola
e non da rimpianto

il tempo della vita
è un libro bianco
dove segnare tutto
finchè c'è respiro
cogliere le gioie
quando ci è concesso
e non lasciar il vuoto
nell'ora del tramonto.

Il seme



sotto l'ombra d'un albero
mi soffermo a pensare
ai miei piedi uno stelo
con dei petali bianchi
sembra entrambi
volermi fissare
un gigante ed un fiore
sotto cieli del mondo
appena sfiorati
dal passare dei venti
un seme sepolto

ha dato la vita
spezzato in più parti
per offrire un germoglio
che squarcia la terra
in cerca del sole

l'albero e il fiore
ora sfidano il tempo
venuti alla luce
da un piccolo seme

la vita tesse 
sempre le trame
ma nulla nasce 
senza il dolore.


COLPO DI SPUGNA



dimenticare quel giorno
quando volasti lontano
inseguendo chimere
che forse non hai
mai trovato

dimenticare, voi dite

ma parlate al mio cuore
ditegli voi 
che il tempo è arrivato
di passare una spugna
sui vecchi ricordi

di cancellare

parlate voi
che lui possa capire

lui, che la mia voce 
non sente
lui che nei ricordi si è perso
e più non vuole tornare.

martedì 24 maggio 2016

IL TEMPO DELLA QUIETE




cerco frammenti 
di silenzio
sotto l'ombra
d'un fiore 
sbocciato.



NEL VENTO




ad occhi chiusi
respiro un mondo
che corre a perdifiato
verso un orizzonte
senza una stazione

lieve una carezza
passa sui capelli
mentre una foglia rossa
si perde in un sospiro.

lunedì 23 maggio 2016

FAVOLA



ascolta
ti racconterò una storia
il viaggio di una stella
sopra un buio cielo
verso un mondo
che non ha memoria
dove la notte ha perso
ogni colore
e i desideri
soltanto una chimera
senza più sorrisi
dentro il cuore

fermati
resta con me
solo di un momento
e scruta il cielo
fin dove il tuo respiro
seguendo il mio pensiero
si perderà nel vento

io ti racconterò una storia
senza una finale
il viaggio di una stella
persa dietro un sogno
che indietro più
non vuol saperne
di tornare.





venerdì 20 maggio 2016

CUORE DI BIMBO



vieni con me
voglio giocare
ti sembro grande
ma ho cuore di bimbo
posato su un fiore
io non conosco
del mondo il dolore
dammi la mano
e insieme faremo
un mondo migliore

vieni con me
fammi danzare
su un raggio di luce
che d'oro dipinge
un fiocco di neve

dammi la mano
e non guardare
il mio corpo grande
io sono un bimbo
e voglio giocare.


...mondo di Down

Profumi di libertà



violenta l'onda 
s'infrange alla chiglia
con spruzzi gioiosi
saluta il mattino
mentre gonfia la vela
e sospinge la prua
dove il sole disegna
forse un nuovo destino

non importa il passato
o quel che ho lasciato
ora guardo il momento
la carezza del vento
che fa danza ai capelli
poi respiro il mio cielo
sopra onde d'un mare
dove nullo è il confine
e l'anima fa già volare

ora appare il mio sole
ed in prismi di luce
accende le onde
poi di mille falene
s'irradia orizzonte
come stelle vaganti
che vanno leggere
a indicare il cammino

scivola dolce la barca
dei miei sogni segreti
e taglia il mio mare
d'una ferita profonda
che non lascia dolore

non so direzione
o dove arrivare
ho aperto le ali
al sogno più ambito
togliendo confini
alla mia libertà

arriva ancora
e viene dall'est
lo senti quel soffio ?

quel profumo di mare
che la pelle
accarezza ?


giovedì 12 maggio 2016

ENDLESS






c'è un profumo nell'aria
che ha sapore d'estate
mentre sciami stellari
irridono il buio
l'universo s'è aperto
rende piccolo il mondo
dove il mio sguardo
vaga sempre smarrito

cerco un senso
alla vita passata
ai sogni di ieri
rimasti alla soglia
all'ignoto domani
dove tutto è mistero
sotto questo infinito
che misura il mio niente .

sabato 7 maggio 2016

Lassù, dove la notte vive






c'è qualche luce, lassù
che accenna ad una danza
fra le miriadi rimaste
nel silenzio ad osservare
sembrano lucciole
forse un pò confuse
nel mare immenso nero
dove s'è persa l'onda

un pò le guardo
e quasi irriverente
non chiedo nulla al fato
che in scie di fuoco
attraversa il cielo

ho la tua mano stretta
e piena di calore
parla d'amore
come mai nessuno
e forse ha invidia
qualche Dio nel cielo
perchè improvvisa
quasi rabbiosa
una sottile lama
taglia il vuoto

come un sommesso
grido nella notte
che svanisce d'incanto
fra le ombre.


giovedì 5 maggio 2016

PERCEZIONI



respiro profumi
sulla riva irrequieta
dove onde mai dome
si vanno a posare
ho lasciato pensieri
vagare nel vento
mentre in silenzio
ascolto sussurri
di terre lontane.


Sulla riva dell'ultimo ieri




i ricordi di ieri
dei giorni perduti
si sono sbiaditi
e non hanno colore
confusi tra nebbie
senza un domani
vivono il tempo
d'inutili attese

eppure son là
nascosti nel cuore
dentro un mare profondo
privo d'ogni confine
forse il presente
ha intrecci di sole
ma al finire dei sogni
su l'ultima riva
li andremo a cercare.

ESCAPE




ho divelto le sbarre
della vecchia prigione
giorno per giorno creata
con le mie stesse mani
per chiudere fuori
le paure del mondo
e fuggire da dove
mi sento straniero

ora in fuga mi trovo
e non conosco l'arrivo
forse terre lontane
riemerse dal mare
forse un'ombra celata
nel profondo del cuore
ma porto in fuga
quel che resta del giorno
prima che il buio
faccia i sogni morire.

venerdì 29 aprile 2016

Tempo di eroi





una fitta alla schiena
sembra un saluto
bollente il caffè
già la gola ha scottato
un pallido sole
appare a levante
e col tempo già in fuga
inizia il mio giorno

un giornale di ieri
raccolgo sul treno
più grigio di sempre

parla d’ Eroi
che scalano i monti
su mari in tempesta
tracciano scìe
e nei cieli senz’ali
hanno ancora volato

" chi sono " mi chiedo
io, che il cielo
mai una volta ho sfiorato
io, che il mare
solo a riva ho toccato

io, che ho ucciso
i miei sogni
perchè i miei figli
non abbiano
nulla negato

si aprono lenti
cigolando i cancelli
e catene
di folle montaggio
con frastuono
si muovono

"non pensare, fratello"
mi dico
"la montagna di vita
anche oggi devi scalare

e se muori
di nulla tu eroe

nessuno
ti metterà
sul giornale."

lunedì 25 aprile 2016

Tra le pagine d'un libro




pagine, tante pagine
volti eterei
privi di memoria
offrono ricordi
senza tempo

poi prendono vita
le parole danzano
mentre stormi di righe
aprono le ali
volando decise
sulla trama

storie dipinte
con silenziose parole
pensieri sospesi
riprendono forma
vite vissute
nel bagliore del tempo
pronte a rivivere
e farci sognare.

giovedì 21 aprile 2016

OMBRE DI LUNA





s'è perso il sole
dietro cortine oscure
di silenzio
dove ali nere
volteggiano
senza più rotte
da seguire

e là
nel mare
della tranquillità
inizia un viaggio
senza speranza.

sabato 9 aprile 2016

TEMPO SOSPESO



lontano il mio pensiero
si perde nelle nebbie
oggi che l'orizzonte
si è fatto evanescente
inseguo alla finestra
un porto di colori
smarrito sopra l'aria
dei liquidi frammenti

cerco un sole dentro
che non so vedere
immerso in ore piene
sol di malinconia
domani forse il vento
dipingerà la luce
e ali spalancate
disegneranno il cielo.

Parvenze di primavera






Giorni tiepidi miscelati a nebbie si alternano costanti, forse la nuova stagione si affaccia timida, ma basta qualche fiore alla finestra e il mondo esterno ha parvenza di primavera.

sabato 2 aprile 2016

GUARDAMI DENTRO





c'è tutto un mondo
oltre lo sguardo
dove puoi camminare
senza mai timore
non ti fermare
a ciò che vedi
all'apparenza
che non mostra il cuore

forse il deserto, temi
o terre brulle
prive di ogni sole
entra nel cuore
forse vedrai un prato
dove cresce solo
un fiore

guardami dentro
non c'è una porta
da dover violare
non ti fermare
sulla soglia
non treveresti quello
che c'è da scoprire.

venerdì 1 aprile 2016

IL TESORO




è breve il mio tempo
che resta al finale
il tramonto è vicino
tra colori infuocati
e nuvole scure
ma quel che rimane
si è fatto prezioso
un tesoro da vivere
finchè dura il respiro

più tempo non ho
per errori, illusioni
seguire il cammino
di uomini vuoti

non sprecherò i giorni
dietro mille rimpianti
ho un tesoro vicino
racchiuso nel cuore
da spendere bene
nè residuo lasciare.

mercoledì 30 marzo 2016

Giorno di primavera





carezze di sole
mi cullano il viso
mentre sui germogli
alita un soffio
di vento

assorto
respiro il mondo.

Nel tempo del crepuscolo



ho visto il sole
accendere le nuvole
sopra l'orizzonte
mentre la terra
si fa oscura
regno di ombre
ormai padrone

ho visto il mondo
vestirsi di colore
un ultimo canto
prima che il buio
vesta di silenzio
e piccole luci lassù
comincino a danzare.

mercoledì 23 marzo 2016

MEMORY




si è perso il mio domani
svanito oltre orizzonte
ed a ritroso spesso
volgo il mio cammino
le orme sui frammenti
di attimi vissuti
dove fra memorie
il mondo s'è fermato

raggi di sole ancora
scaldano la mente
ma troppo rari sempre
fra i molti dolori
cammino senza fretta
sopra i miei ricordi
con la malinconia
che nulla so mutare.

domenica 20 marzo 2016

Il sentiero del cuore






non è levigato
spogliato di pietre
di fili d'erba velato
che nasconde tranelli
non mostra orizzonti
e un punto d'arrivo
sa di chimera

ma non importa
il cuore non vive
di facili intenti
o rotte tracciate
dove puoi solo sognare
ma il suo sentiero
è vestito di fiori
e quando pulsa
lo devi seguire.